Installazione Base di Ubuntu Server 16.04

21 aprile 2018 0 Di admin

In questo tutorial andremo a spiegare i passaggi per installare una versione base sul vostro PC il sistema operativo Ubuntu Server 16.04.

La pagina ufficiale per scaricare Ubuntu Server è raggiungibile cliccando qui.

Dopo averla scaricata masterizzate l’immagine ISO.

Accendiamo il nostro PC, assicurandomi che la sequenza di boot preveda il CD/DVD come dispositivo prima del’Hard Disk e che sia connesso ad una rete LAN cablata per l’accesso ad internet. Inseriamo il DVD di Ubuntu Server 16.04 nel lettore ottico.

Quando il PC avrà effettuato il boot vedrete questa schermata:

Scegliete, scorrendo con le frecce di direzione, la lingua desiderata e premete INVIO.

La schermata successiva è la seguente:

Premete INVIO per continuare l’installazione.

Per alcune lingue, tipo l’italiano potrebbe essere visualizzata una schermata del genere:

Andate tranquillamente su <Sì> premete INVIO per continuare.

Verrà richiesto successivamente il paese dove risiedete in base alla lingua scelta:

Scegliamo “Italia” e premete INVIO per continuare.

L’installer ci chiederà a questo punto se determinare la tastiera o impostarla manualmente:

Scegliamo <No> e premete il tasto INVIO.

Selezionate il tipo di tastiera del vostro PC:

Dopo aver selezionato il layout della vostra tastiera premete INVIO per continuare.

Vi verrà chiesto il tipo di tastiera:

Scegliete la tastiera standard. Premete INVIO per continuare.

Vi verrà chiesto ora il nome host del PC:

Scegliete un nome univoco, quindi se volete installare più macchine con Ubuntu date ad ognuna un nome differente. Nota: caratteri consentiti sono lettere MAIUSCOLE e minuscole, numeri ed il carattere “-“. Premete INVIO per continuare.

La schermata successiva vi chiede il nome completo dell’utente:

Nell’esempio è stato inserito il nome dell’utente che verrà impostato nel sistema, ma potete inserire il vostro nome. Premete INVIO per continuare.

Ora inserite l’utente principale, questo utente sarà quello che userete per effettuare il primo login:

Inserite un nome utente semplice così che potete ricordarlo facilmente, nel nostro esempio abbiamo inserito “utente”. Premete INVIO per continuare.

A questo punto inserite la password dell’utente, vi verrà chiesto di inserirla due volte:

Viene chiesto l’inserimento due volte della password per evitare che vengano commessi errori di battitura. Segnatevi la password in un luogo sicuro perchè questa password vi servirà anche come password di amministrazione quando utilizzerete il comando “sudo”. Premete INVIO per continuare.

Nella schermata successiva vi verrà chiesto se cifrare la cartella home del vostro utente:

Consiglio, se non ci sono necessità di sicurezza, di non criptare la directory home. Scegliere <No> e premete INVIO per continuare.

Vi verrà chiesto di confermare il fusorario rilevato:

Nel nostro esempio Europe/Rome è corretto. Premete INVIO per continuare.

Siamo arrivati al partizionamento del disco:

Nel nostro esempio scegliamo l’opzione “Guidato – usa l’intero disco e imposta LVM”, l’LVM è un sistema di partizionamento dinamico e malleabile quindi scegliamo questo. Premete INVIO per continuare.

In questa schermata vi verrà chiesto di scegliere in quale hard disk installare Ubuntu:

Nel nostro esempio abbiamo un solo hard disk. Premete INVIO per continuare.

Al termine dell’operazione l’installer vi chiederà conferma alla modifica della tabella di partizionamento LVM principale del disco:

Spostatevi su <Sì> con le frecce e premete INVIO per continuare. Effettuate questa operazione se siete sicuri di aver scelto l’hard disk giusto.

Scegliete la dimensione della partizione:

Di base il valore impostato è uguale alla capacità totale del disco, potete scegliere una dimensione che sia minore della capacità totale del disco se volete usare la parte che resterà libera in un secondo momento per altri scopi. Premete INVIO per continuare.

Vi verrà chiesta un ulteriore conferma per la scrittura delle modifiche alla tabella di partizione del disco:

Sono indicate le varie partizioni LVM di sistema. Spostarsi su <Sì> con le frecce e premere INVIO per continuare.

Verranno ora formattate le partizioni ed installato il sistema base.

La schermata successiva vi chiederà eventuali impostazioni del server PROXY se presente nella vostra rete per la connessione ad internet:

Se non avete nessun proxy premete INVIO per continuare, se invece dovete impostarlo dovrete inserlirlo tipo <indirizzo ip del proxy>:<porta del proxy>, una volta inserito premete INVIO per continuare.

Verrà ora configurato l’installer APT per la successiva scelta ed installazione dei pacchetti.

In questa schermata scegliete come gestire gli aggiornamenti:

Selezioniamo, nell’esempio, nessun aggiornamento. Potete scegliere se il PC deve stare per lungo tempo senza manutenzione “Installare automaticamente gli aggiornamenti di sicurezza”. Premete INVIO per continuare.

Siamo arrivati alla scelta dei pacchetti da installare sul vostro sistema:

Come predefinito troverete selezionato solo il pacchetto delle utilities base “standard system utilities” che lascerete selezionato perchè contiene i comandi base del sistema, consiglio invece di selezionare il pacchetto “OpenSSH server” così che possiate collegarvi alla shell da remoto fin da subito dopo aver installato il sistema. Premete INVIO per continuare.

Terminata l’installazione dei pacchetti selezionati siamo arrivati all’ultima fase: l’installazione del bootloader GRUB:

Vi verrà chiesto se installarlo nel Master Boot Record o MBR del primo hard disk, ed è la scelta per cui opteremo, premete INVIO per continuare.

Conclusa l’installazione del bootloader se tutto è andato a buon fine vi verrà mostrata la seguente schermata:

Rimuovete il CD/DVD dal lettore ottico e premete INVIO per continuare.

Al termine il PC sarà riavviato ed avrete terminato l’installazione del sistema Ubuntu Server 16.04.

Sotto il video con la sequenza completa dell’installazione: